11 luglio 2011

Alessandra Roveda

Un’idea originale e divertente, sviluppata su oggetti dimenticati e inusuali, per ricreare un mondo interamente ricoperto di intrecci di tricot. Il lavoro di Alessandra Roveda, giovane designer ed artista milanese, si diffonde a macchia d’olio su mobili, accessori e oggetti di recupero, trasformandoli in creazioni uniche ed esplosioni di colore.

Join the conversation! 3 Comments

  1. Un post molto interessante, grazie, ciao!

  2. Come idea non è molto originale:
    “Si tratta dello Yarn Bombing, un nuovo tipo di movimento street art nato da un manifesto creato nel 2009 e pubblicato nel libro Yarn Bombing: The Art of Crochet and Knit Graffiti di Mandy Moore e Leanne Prain, due artiste di Vancouver in Canada. Il libro al suo interno contiene coloratissime immagini e consigli su come effettuare queste azioni di guerrilla urbana a colpi di uncinetto.”

    http://www.globartmag.com/2011/05/27/yarn-bombing-una-street-art-alluncinetto/

    Mi fa piacere che anche la mia vicina d’ora in poi possa vendere come opere d’arte la sua tricotteria. Almeno potrebbe integrare meglio la sua pensione.

  3. @Amaranta
    Grazie della segnalazione e del commento.
    Considerà però che se stiamo giocando a “chi per primo ha avuto l’idea” la vincitrice è probabilmente Magda Sayeg: http://www.designaside.com/10397/arte/magda-sayeg-knitta-please

    Ciao

Lascia un commento

About Mauro

Art Director con oltre 10 anni di esperienza nel campo dell'advertising, alla costante ricerca di nuove fonti di ispirazione. Fondatore di Designaside e direttore creativo @ DigitasLBi Italy. Puoi Trovarmi anche su: Twitter | Facebook | Flickr | LinkedIn | Google+

Category

Arte

Tags

, , ,